Tavole e Attacchi

Tavole da snowboard singole o con attacchi: freeride, freestyle o pista, tutto nella nostra selezione.

169,99€ −11%
149,99€
*Fino ad esaurimento scorte
69,99€ −14%
59,99€
*Fino ad esaurimento scorte
169,99€ −11%
149,99€
*Fino ad esaurimento scorte
84,99€ −17%
69,99€
*Fino ad esaurimento scorte
4.4/5 Basato su 36 Recensioni raccolte online e in negozio

SNOWBOARD: LA TAVOLA GIUSTA PER FREESTYLE, PISTA E NEVE FRESCA

Lo snowboard è la combinazione ideale di resistenza, allenamento di forza e abilità, divertimento all'aria aperta e impressionanti esperienze nella natura. Non importa se in neve fresca, sulle piste o nell'adiacente snowpark: solo con lo snowboard giusto gli appassionati di sport invernali possono davvero sfruttare appieno il loro potenziale.

FREESTYLE, FREERIDE O ALL-MOUNTAIN: CHE TIPO DA SNOWBOARD SEI?

A seconda del terreno o dello stile scelto, gli snowboard possono essere suddivisi nelle seguenti 3 categorie:

  • Il cosiddetto freeride si riferisce a discese su terreno aperto, cioè lontano dalle pendenze specificate. Se il tuo cuore batte per le lunghe discese, la neve fresca e polverosa e i pendii con neve incontaminata, allora una tavola da freeride è ciò che fa per te.
  • A differenza del freeride, i freestyler danno poco valore alla copertura di distanze più lunghe con il loro snowboard. Invece, si trovano principalmente negli snowpark o negli halfpipe. L'attenzione qui è chiaramente sulla pratica e sull'esecuzione di acrobazie con lo snowboard.
  • Gli snowboard all-mountain sono, per così dire, i tuttofare tra gli snowboard: possono essere utilizzati sia fuoripista che nello snowpark e sono quindi particolarmente apprezzati dai principianti dello snowboard.

SNOWBOARD NON E’ SNOWBOARD: ESISTONO QUESTE DIFFERENZE

Per rendere più semplice la tua decisione di acquisto e per trovare la tavola più adatta a te e alle tue esigenze, dovresti prima di tutto familiarizzare con le varie proprietà degli snowboard. Infatti non tutte le tavole sono uguali: i vari tipi di snowboard si differenziano principalmente per le loro caratteristiche

  • Forma ( shape ).
  • Portanza / profilo
  • Flessibilità e durezza ( flex )
  • così come lunghezza e larghezza ( taglia dello snowboard ).

A seconda dell'uso previsto, l'uno o l'altro modello è più adatto a te.

SHAPE: UNA PANORAMICA DELLE FORME DELLO SNOWBOARD

Poiché le prestazioni (ovvero il modo in cui si comporta il tuo snowboard in determinate condizioni) dipendono molto dalla forma della tavola, questo è uno dei fattori che dovresti assolutamente considerare quando acquisti uno snowboard. La forma di uno snowboard determina, tra le altre cose, se hai la stessa esperienza nella discesa  in entrambe le direzioni o se puoi scendere solo in una direzione. Il fattore decisivo per la scelta della forma giusta è quindi principalmente il rispettivo scopo. Le forme più comuni sono la "(True) Twin Shape", la "Directional Shape" e la "Directional Twin Shape".

Una tavola direzionale è progettata per la discesa in una direzione ed è quindi particolarmente utilizzata per le tavole da carving, da piste o per le tavole da freeride. Il naso (parte anteriore di uno snowboard) di solito ha una forma diversa rispetto alla coda (parte posteriore). Spesso queste tavole hanno anche un arretramento degli inserti, ovvero una disposizione dell'attacco spostata nella direzione della coda, che migliora la portanza nella neve profonda e aiuta nel curvare.

Le punte gemelle sono molto richieste, soprattutto nell'ambito del freestyle. Queste tavole sono assolutamente identiche in entrambe le direzioni se viste dal centro. Ciò consente la stessa esperienza di discesa in entrambe le direzioni (cambio di direzione).

CAMBER, ROCKER O FLAT: UNA QUESTIONE DI PROFILO

Oltre alla forma (shape), anche il profilo è una delle proprietà che influenzano notevolmente sulle prestazioni di uno snowboard in varie situazioni. Questo è il modo in cui la tavola si curva quando è completamente appiattita a terra.

I seguenti profili sono i più frequentemente rappresentati:

  • Profilo positivo: il classico profilo da snowboard è il cosiddetto camber. Qui la tavola è a contatto con il suolo in due punti (tensione positiva): uno vicino al naso e uno vicino alla coda. Gli snowboard con questa curvatura convincono per le prestazioni eccellenti e la buona stabilità alle alte velocità o nel carving sulle piste, nonché per la possibilità di generare molto pop (gioia del salto). Tuttavia, è facile commettere errori e quindi piuttosto inadatti ai principianti.
  • Camber negativo: il rocker o reverse camber ("camber inverso") è anche conosciuto come banana camber per la sua forma a banana. La superficie di contatto è al centro della tavola, il che significa che la tavola non si inclina così facilmente. Le tavole facili da girare e giocose si trovano quindi spesso nell'area del freestyle. Offrono anche una buona galleggiabilità sulla neve profonda, il che le rende estremamente apprezzate dai principianti e dai freerider.
  • Nessun precarico: gli snowboard senza precarico sono chiamati flat camber (o flat board ). Queste schede combinano i vantaggi e gli svantaggi degli altri due precarichi. Gli snowboard flat sono caratterizzati da un ottimo grip e da una stabilità particolarmente elevata. Allo stesso tempo, le tavole piatte convincono per i loro comandi semplici, la tolleranza e la buona manovrabilità. Il flat camber è fatto per coloro che continuano a passare da un terreno all'altro e a cui piacciono sia fuoripista che freestyle.

Inoltre, ora ci sono alcuni modelli ibridi (come l'hybrid rocker o l'hybrid camber) che combinano le proprietà di diversi profili di snowboard.

FLEX: AGGRESSIVITÀ VS TOLLERANZA ALL’ERRORE

Il flex descrive la flessibilità di una tavola: più una tavola è rigida, più può essere manovrata in modo aggressivo. Un principiante dovrebbe sempre scegliere un flex basso. Un professionista che usa la tavola solo sulle piste, un flex piuttosto alto. La scelta del flex dovrebbe sempre essere basata sul rapporto tra la tavola e gli scarponi. Ad esempio, se hai uno snowboard con un flex molto alto, dovresti scegliere anche scarponi con un flex alto, altrimenti la potenza non può essere trasferita in modo ottimale alla tavola. I freestyler di solito preferiscono un flex più basso, poiché questo rende i trick più facili da eseguire. Con DECATHLON, il flex è specificato in un intervallo di 1-5 (1 = flessibile, 5 = rigido).

QUALITÀ TOP, DESIGN ALLA MODA E PREZZI CONVENIENTI: GLI SNOWBOARD DI DECATHLON

Freestyle, freeride o all mountain? Rocker, camber, twin-tip o shape direzionale? Indipendentemente dallo stile di snowboard che preferisci o se desideri acquistare una nuova tavola o approcciarti al tuo primo snowboard: approfitta della nostra vasta gamma di snowboard di alta qualità in diverse forme, dimensioni e design. Per un perfetto approccio nella stagione dello snowboard, ti aspettano anche  una vasta gamma di scarponi da snowboard e attacchi coordinati . Il nostro abbigliamento da snowboard ti protegge in modo ottimale anche dagli agenti esterni come neve, pioggia e vento.

ATTACCHI PER SNOWBOARD

Dai principianti agli esperti, qui troverai l'attacco da snowboard giusto. Lo snowboard e gli scarponi da snowboard giusti sono ovviamente disponibili anche da DECATHLON. Il nostro abbigliamento da snowboard ti protegge in modo ottimale da agenti esterni come neve e vento. Non conosci ancora molto il tema degli attacchi? Qui troverai importanti suggerimenti

ATTACCHI SNOWBOARD: IL LEGAME TRA LA TAVOLA E LO SCARPONE

L'attacco da snowboard è il collegamento diretto tra scarpone da snowboard e tavola e quindi ha un'influenza decisiva sull'esperienza di guida e sul comportamento del tuo snowboard.

HIGHBACK, PIASTRA BASE ECC.: I COMPONENTI PRINCIPALI DI UN ATTACCO DA SNOWBOARD

Per trovare il miglior attacco individuale e capire perché un modello per qualcuno sembra fatto apposta, mentre altri non sanno cosa farsene, è utile esaminare prima la struttura di un attacco da snowboard. Questo di solito è costituito da diversi componenti.

1. PIASTRA DI BASE

La piastra base è, per così dire, il cuore di ogni attacco da snowboard. Sopporta l'intero peso corporeo ed è quindi solitamente realizzato con materiali robusti come l'alluminio o il nylon caricato a gas.

2. PLANTARE

Il plantare (footbed) si trova tra il piede e l'attacco . Al fine di assorbire al meglio urti e vibrazioni, è spesso realizzato in materiale espanso (EVA). L' imbottitura in EVA completa offre ulteriore comfort nell'area della suola e funge anche da ammortizzazione quando si salta sopra i kicker. Oltre al suo effetto ammortizzante, il plantare migliora anche la trasmissione di potenza. A tale scopo, in alcuni modelli la zona delle dita dei piedi è leggermente rialzato ( toe ramp ). In questo modo si ottiene una trasmissione di potenza ancora migliore (effetto "pedale del gas"). Per rendere l'attacco il più semplice possibile, la zona della punta può anche essere comodamente spinta in avanti.

3. DISCHI

I dischi sono montati tra l'attacco e lo snowboard. La loro funzione è quindi quella di stabilire un collegamento con la tavola. Esistono diversi tipi di dischi a seconda del produttore. Molti attacchi ora sono dotati di dischi multipli o universali, quindi puoi combinarli con sistemi diversi e attaccarli a quasi tutte le tavole.

4. HIGHBACK - SPOILER

La Highback o spoiler è un robusto gambale che si estende fino al polpaccio, racchiude la parte posteriore del piede e garantisce così una buona tenuta, ma anche una trasmissione di potenza ideale, soprattutto durante le manovre rapide (Heelside-turn).

 5. CINGHIE

I cinturini alla caviglia e alla punta : si tratta di due cinturini regolabili che fissano saldamente la caviglia o la punta nell'attacco.

TIPI DI ATTACCHI DA SNOWBOARD

Come spesso accade, il tipo di attacco da snowboard adatto a te è principalmente una questione di preferenze personali. Tuttavia, se puoi definire una tavola da gara tua o valutare una presa particolarmente buona, dovresti prendere in considerazione l'acquisto di un attacco a piastra che, insieme agli scarponi rigidi abbinati, ti dia ulteriore stabilità e quindi viene preferibilmente usato per le gare di snowboard. A parte questo, gli attacchi a piastra ora vengono usati solo raramente. Invece, gli attacchi flessibili soft, flow e chinch con un comfort extra hanno dimostrato il loro valore :

Attacchi morbidi / attacchi a staffa sono estremamente stabili e sono adatti a quasi tutte le applicazioni. Quindi non godono di una grande popolarità senza motivo. Pertanto, qui è disponibile un'ampia selezione di modelli diversi.

Gli attacchi Flow sono molto simili agli attacchi morbidi, ma possono colpire con la loro maneggevolezza particolarmente facile. Grazie al suo spoiler flessibile, entrare e uscire dall'attacco risulta particolarmente facile, poiché non è necessario indossare e slacciare le cinghie.

Attacco chinch è un misto di attacchi morbidi e rilegatura flow: qui viene combinato un semplice sistema di ingresso con cinghie regolabili. Questo rende l'attacco Chinch, per così dire, l’“ibrido” tra gli attacchi da snowboard.

Conclusione: il comfort e il risparmio di tempo parlano a favore dell'acquisto di un attacco flow o chinch, ma principalmente non puoi sbagliare con un attacco morbido di alta qualità, indipendentemente dal fatto che tu sia un principiante o un professionista dello snowboard. Sono inoltre disponibili in varie dimensioni, design e fasce di prezzo.

IL FLEX: IL PRINCIPALE CRITERIO DI ACQUISTO PER GLI SNOWBOARD, SCARPONI E ATTACCHI

Proprio come le tavole o gli scarponi da snowboard, anche gli attacchi da snowboard si differenziano principalmente per la loro durezza o rigidità. Il valore di flex qui si riferisce alla natura dello spoiler, per cui gli attacchi con un flex basso sono molto morbidi (e quindi anche più flessibili) degli attacchi con un flex alto

L'ATTACCO GIUSTO PER ... 1. OGNI TAVOLA ...

Una giornata sulle piste, al funpark o sulla neve alta può essere davvero un successo solo se scarponi, attacchi e tavola sono in perfetta armonia. Nota che non tutti gli attacchi possono essere combinati con ogni tavola e assicurati che il sistema di fissaggio che scegli si adatti davvero alla tua tavola prima dell'acquisto. Viene fatta una distinzione tra 3 diverse opzioni di montaggio:

  • 3 fori
  • 4 fori
  • Stecca EST (Burton).

Ad eccezione degli attacchi del marchio Burton, tuttavia, la maggior parte degli attacchi ha un disco di montaggio standardizzato in modo che possano essere facilmente attaccati alle tavole più comuni. Ultimo ma non meno importante, anche la dimensione dovrebbe essere compatibile con la tua tavola. Le persone con i piedi grandi (a partire da circa il numero di scarpe 44) sono spesso consigliate di acquistare una tavola più larga, un paio di scarponi da snowboard e un attacco corrispondentemente più grande.

… 2. OGNI STILE DI SNOWBOARD

Per trovare l'attacco perfetto per il tuo stile di snowboard, dovresti tenere d'occhio soprattutto il valore di flex dei singoli modelli. Come accennato in precedenza, la rigidità di un attacco determina come reagisce la tua tavola in determinate situazioni.

ATTACCHI FREESTYLE: MASSIMA FLESSIBILITÀ PER ACROBAZIE E SALTI

Gli attacchi park e jib, che sono preferiti dai freestyler, di solito hanno un valore di flex piuttosto basso, una piastra di base relativamente morbida e delicata per le articolazioni, e sono quindi ideali per assorbire efficacemente gli urti violenti durante salti e atterraggi. Se vuoi utilizzare la tua tavola prevalentemente nello snowpark e nell'halfpipe, un tale attacco è senza dubbio la scelta giusta. Uno spoiler basso conferisce all'attacco ancora più manovrabilità. Per i salti sopra la media e le corse a velocità estremamente elevate, dovresti optare per un modello un po' più duro (flex medio).

SNOWBOARD BACKCOUNTRY: ATTACCHI PER VERI FREERIDER

Durante il freeride, cioè il riding in terreni aperti, gli attacchi morbidi sono piuttosto inadatti in quanto non ti danno abbastanza stabilità per fare curve sicure anche in neve fresca. Come vero freerider dovresti quindi scegliere un modello con un alto grado di durezza.

ALL-MOUNTAIN: IL TUTTOFARE TRA GLI ATTACCHI DA SNOWBOARD

Non vuoi focalizzarti in uno stile di snowboard specifico? Allora sei sicuramente ben consigliato con un attacco all-mountain. Gli attacchi all-mountain hanno diverse possibilità di applicazione e sono quindi adatti principalmente a quasi tutte le discipline dello snowboard. Per quanto riguarda il flex, dovresti orientarti sul terreno che (probabilmente) scenderai più spesso. In caso di dubbio, ti consigliamo di scegliere un modello con un flex medio.

... 3° E OGNI LIVELLO DI GUIDA

Oltre allo stile da snowboard, dovresti anche prendere la decisione per un determinato attacco in base alle tue capacità. Quindi assicurati che il tuo setup da snowboard - cioè tavola, scarponi da snowboard e attacchi - corrisponda in modo ottimale al tuo livello di allenamento:

  • I principianti e gli snowboarder con poca esperienza di guida dovrebbero scegliere l'attacco più morbido possibile. Perché un flex basso non solo garantisce una guida confortevole, ma ti avvantaggia anche in curva.
  • Intermedi preferiscono i modelli con una dimensione flessibile media. Offrono supporto e stabilità oltre ad un certo grado di mobilità e sono quindi un buon compromesso per chi vuole fare la sua prima esperienza di freeride.
  • Esperti: gli attacchi più duri con un flex elevato sono ideali per i rider esperti che amano le alte velocità e per i freerider che preferiscono stare al di fuori da piste segnate.

LA GIUSTA SCELTA DEGLI ATTACCHI

Come principiante, hai bisogno di un attacco un po' più flessibile con il quale puoi fare progressi rapidamente e puoi commettere errori. Qui puoi trovare i nostri attacchi per principianti.

Abbiamo due attacchi nella nostra gamma per snowboarder avanzati. L'All Road 500 è progettato per stare su pista. Ha uno spoiler medio-rigido, che lo rende perfetto per le sessioni di carving più aggressive. Abbiamo sviluppato l'Endzone 500 per i freestyler tra i boarder. Lo spoiler è molto più flessibile dell'All Road 500. Inoltre, questo attacco ha una rampa in punta, il che significa che può essere adattato in modo ottimale agli scarponi da snowboard. Il pad completo in EVA offre un comfort ottimale e funge da ammortizzazione per i salti. Entrambi gli attacchi hanno la possibilità di regolare le cinghie senza attrezzi.

Per gli esperti abbiamo l'attacco Illusion 700. Questo è l'attacco più rigido della nostra gamma e offre la migliore presa per il carving veloce e aggressivo sulle piste. La posizione in avanti dello spoiler può essere regolata per trasferire più pressione sul bordo. Un pad completo in EVA garantisce anche qui un maggiore comfort. Le cinghie hanno una schiuma 3D per un maggiore comfort e anche qui possono anche essere regolate senza attrezzi.

ATTACCHI DA SNOWBOARD INDIVIDUALI, IN ESCLUSIVA DA DECATHLON

In DECATHLON, ci siamo posti l'obiettivo di offrire a ogni snowboarder un attacco adatto. Ecco perché troverai un'ampia gamma di attacchi da snowboard in vari modelli e taglie: la taglia M è adatta a persone con scarpe da 36 a 41 - la taglia L include le taglie da 42 a 47. Gli attacchi entry-level flessibili ed extra morbidi di Decathlon perdonano gli errori di guida iniziali e sono quindi ideali per gli snowboarder principianti. Ma anche rider avanzati ed esperti - freestyler irriducibili come freerider e carver ambiziosi, con esigenze speciali sul loro setup da snowboard, troveranno da noi quello che stanno cercando.

FAQ

ACQUISTARE UN ATTACCO DA SNOWBOARD: A COSA DEVO PRESTARE ATTENZIONE?

A seconda della destinazione d'uso e delle tue capacità, puoi scegliere tra un flex basso, alto o medio. Una rigidità bassa (basso valore di flex) va di pari passo sempre ad una migliore manovrabilità e tolleranza per i primi errori di guida, mentre un flex alto dà più stabilità e una presa migliore. I freestyler e i boarder con poca esperienza di riding dovrebbero quindi scegliere l'attacco più morbido possibile. Dovresti anche assicurarti che l'attacco che desideri si adatti effettivamente al tuo snowboard e ai tuoi scarponi da snowboard. Questo vale sia per la dimensione degli attacchi che per il tipo di assemblaggio.

COME SI MONTA UN ATTACCO DA SNOWBOARD?

Il corretto assemblaggio del tuo attacco da snowboard ha un effetto significativo sulla tua esperienza di riding. Prima del montaggio vero e proprio, devi scoprire se stai andando in modo Goofy (piede destro davanti) o Regular (piede sinistro davanti). Se non sei sicuro: fai una corsa e scivola con i calzini sul tuo pavimento. Il piede che hai davanti in questo caso sarà anche il tuo piede che avrai davanti quando fai snowboard. Quindi dovresti anche determinare la distanza corretta (posizione) e l'angolo di attacco ottimale. Per la migliore trasmissione di potenza possibile, dovresti anche assicurarti che la suola dei tuoi scarponi da snowboard sia completamente nell'attacco. Ultimo ma non meno importante, l'attacco può essere fissato con le viti in dotazione.

COME POSSO ADATTARE GLI ATTACCHI AI MIEI SCARPONI DA SNOWBOARD?

Prima di avvitare l'attacco allo snowboard, dovresti adattarlo ai tuoi scarponi da snowboard. Molti dei nostri attacchi possono anche essere regolati completamente senza attrezzi:

Per prima cosa metti uno dei tuoi stivali nell'attacco previsto per esso (destra o sinistra). Ora chiudi entrambe le cinghie. Il cinturino della punta dovrebbe essere centrato sulle dita dei piedi e il cinturino alla caviglia centrato sul collo del piede. In caso contrario, è possibile regolare le cinghie di conseguenza.

Dopo aver regolato le cinghie , chiudile finché lo scarpone non è saldamente nell'attacco ed è a filo con lo spoiler. Ora controlla la superficie di contatto del tuo scarpone nell'attacco: lo scarpone dovrebbe trovarsi completamente nell'attacco fino alla piega nella zona della punta. Se necessario, puoi spostare la rampa della punta.

Infine, puoi regolare l'inclinazione del Highback . L'impostazione per questo varia a seconda della zona di svolgimento dell’attività e degli scarponi.Scarponi da carving, in particolare, hanno spesso un'inclinazione naturale. In questo caso regoli lo spoiler finché non si appoggia direttamente sugli scarponi.

REGOLAZIONE DELL'ATTACCO DA SNOWBOARD: QUALE ANGOLO È QUELLO GIUSTO?

L'angolo di attacco ideale dipende ancora una volta dal tuo stile di guida preferito e dal tuo livello di allenamento: I freestyler solitamente salgono in "duck stance", una posizione in cui le punte dei piedi sono rivolte verso l'esterno. C'è un'inclinazione di + 15 ° / - 15° (minimo) ideale. L'attacco anteriore viene ruotato di 15 gradi nella direzione di guida, l'attacco posteriore invece contro la direzione di guida. Questa impostazione dell'angolo è adatta anche ai principianti, poiché è possibile ottenere risultati di guida rapidi. Per le piste e il powdering sono + 18° e -6° un'impostazione comune. Se non sei sicuro, prova prima la posizione “duck stance”. Nel tempo, puoi provare diverse angolazioni finché non pensi di aver trovato quella migliore per te.

A CHE DISTANZA DEVONO ESSERE MESSI GLI ATTACCHI?

Per i freestyler, la distanza tra gli attacchi e il Nose e il Tail dovrebbe essere sempre la stessa. Questo ti aiuterà sia quando guidi Switch che quando esegui acrobazie. Se preferisci invece Carve o Powder (freeride), ti consigliamo un Setback degli attacchi in cui gli attacchi sono leggermente spostati indietro. Qui la distanza dal Tail è più corta rispetto alla distanza dal Nose, il che ti dà più slancio nel Powder. Alcuni dei nostri snowboard hanno sia una "Recommended Stance", che è un buon punto di partenza per la maggior parte dei boarder, sia una speciale "Powder Stance". Nel tempo, puoi provare diverse impostazioni fino a trovare la distanza perfetta per te.

SNOWBOARD: QUALE PIEDE È DAVANTI?

Nello snowboard si fa una distinzione tra due diverse posizioni del piede (stances). Con la postura regolare il piede sinistro è davanti, con la posizione goofy è esattamente il contrario. Puoi scoprire qual è il "tuo" piede predominante, ad esempio, osservando quale piede istintivamente metti in avanti non appena qualcuno ti spinge da dietro. Tuttavia, i principianti possono anche iniziare nella cosiddetta posizione dell'anatra, in cui i piedi sono posizionati quasi centralmente sulla tavola e poi girati leggermente verso l'esterno, come un'anatra. Se hai già acquisito esperienza in altri sport da tavola come il surf o lo skateboard, probabilmente hai già una posizione preferita. Tuttavia, ci sono anche atleti che, ad esempio, mentre pattinano spostano il piede destro in avanti, ma sullo snowboard preferiscono una posizione diversa.

DOVE POSSO ACQUISTARE GLI SNOWBOARD?

Sul nostro shop online troverai una vasta gamma di snowboard di diverse forme, dimensioni e lunghezze. In alternativa, puoi anche farti consigliare in una delle numerose filiali DECATHLON.

QUALE SNOWBOARD È ADATTO A PRINCIPIANTI/INTERMEDI/ESPERTI?

Naturalmente, come principiante, avrai esigenze diverse sulle proprietà della tua tavola rispetto agli atleti esperti. Una tavola all-mountain morbida e tollerante è di solito un buon consiglio per iniziare. Gli sportivi dal livello intermedio, dovrebbero invece optare per un modello che si adatti perfettamente al loro stiel preferito in termini di dimensioni, forma e proprietà. I “professionisti”, d'altra parte, hanno spesso più tavole per non doversi fissare su un unico stile.

COS'ALTRO MI SERVE PER FARE SNOWBOARD?

Oltre alla tavola stessa, una buona attrezzatura da snowboard, composta da tavola, scarponi da snowboard e un attacco adatto, è essenziale per una giornata di successo sulla neve. Inoltre, dovresti assolutamente procurarti protezioni adatte per proteggerti in modo ottimale da cadute, incidenti e pericoli alpini. Ciò include, ad esempio, protezioni per la schiena aggiuntive, un robusto paio di guanti da snowboard e una maschera da sci adatta. Per i freerider è indispensabile un'attrezzatura da valanga affidabile (pala, sonda da valanga e dispositivo LVS) per essere individuati il ​​più rapidamente possibile in caso di valanga. Il giusto abbigliamento da snowboard o da sci assicura inoltre che non sudi e non ti congeli nemmeno dopo lunghe escursioni o sessioni nello snowpark.

COSA POSSO FARE PER AUMENTARE LA LONGEVITÀ DEL MIO SNOWBOARD?

  • Chiusura delle cinghie:
    dopo ogni utilizzo della tavola, dovresti piegare il highback dell'attacco e chiudere le cinghie. Ciò ridurrà il rischio che le cinghie si rompano.
  • Protezione dei bordi:
    Dopo l'uso, i bordi devono essere puliti da neve, ghiaccio o acqua, altrimenti l'umidità può far arrugginire il metallo. Si consiglia inoltre di riporre lo snowboard in una sacca da snowboard per proteggerlo da agenti esterni.
  • Applicazione della sciolina:
    per mantenere inalterate le proprietà di scorrimento di uno snowboard, la sciolina dovrebbe essere applicata regolarmente .
  • Cuscinetti antiscivolo:
    se hai appena iniziato a fare snowboard, il sollevamento è spesso una tortura.Per avere una presa salda con il piede posteriore, dovresti incollare i cuscinetti antiscivolo tra gli attacchi.

COME E QUANTO SPESSO DEVO SCIOLINARE IL MIO SNOWBOARD?

Per mantenere la capacità di scivolamento e per proteggere la superficie della tavola da danni, deve essere sciolinata a intervalli regolari. Puoi utilizzare un servizio di snowboard professionale o applicare tu stesso la sciolina. Prima della ceratura, i bordi della tavola devono essere prima levigati con cura, ad esempio con una smerigliatrice per bordi. La base può poi essere sigillata con una speciale cera a caldo. La frequenza con cui il tuo snowboard deve essere sciolinato dipende sia dalla frequenza di utilizzo che dalla sua superficie. In generale, più la tavola è dura e robusta, più spesso lo strato di cera dovrebbe essere ravvivato. Le tavole con una extruded base (più lenta, più economica) non devono essere sciolinata tanto spesso quanto una sintered base (più veloce, più robusta) e sono per questo molto più facili da curare.

È un regalo? Offrire la scelta Offri una carta regalo