Erogatori, octopus

Erogatori, octopus subacquea

Come scegliere
Come scegliere l'erogatore | DECATHLON
a11y.skip-categories a11y.skip-categories
a11y.skip-filters
Filtri
Filtra per prezzo
SCOPRI LE OFFERTE
4.2/5 Basato su 27 Recensioni raccolte online e in negozio

EROGATORI SUBACQUEA

L'erogatore rappresenta una delle componenti fondamentale dell'attrezzatura per il subacqueo. Si compone di più parti che ne caratterizzano le performance e l'utilizzo ideale, determinando la tipogia più adatta alle tue esigenze.

Il gruppo erogatori si compone di un primo e secondo stadio, fruste, erogatore di emergenza e manometro.

Il primo stadio è la parte che si collega alla bombola ed è in questo strumento che avviene la prima diminuzione di pressione; si passa dalle pressioni elevate fino a 300 bar che ci sono nella bombola, a una pressione intermedia di circa 10 bar. Questa compensazione si ha per mezzo di un pistone o di una membrana, entrambi bilanciati o non bilanciati, che vanno a creare un primo abbassamento di pressione. Il primo stadio può avere due tipologie di attacco: uno DIN, cioè a vite che si va a innestare direttamente sulla filettatura dell'attacco bombola, e uno INT, a bridda, che va ad "abbracciare" il rubinetto della bombola e che avrà bisogno di un adattatore, la "caramella", che permetterà di avere un collegamento ermetico.

La seconda riduzione di pressione che rende l'aria della bombola respirabile avviene al secondo stadio, l'erogatore che si posiziona in bocca, dove si ha un abbassamento della pressione da circa 10 bar a circa 1 bar, così da essere facilmente respirabile da parte del subacqueo in immersione.

Vista la complessità degli erogatori, ti consigliamo di essere sempre guidato nella scelta e di basarti sull'uso che ne andrai a fare.

È un regalo? Offrire la scelta Offri una carta regalo