Ecoscandagli e accessori

Salta categorie Salta categorie
Salta filtri
Filtri
Filtra per prezzo

escondaglio


A cosa serve un escondaglio nautico?

L’ecoscandaglio nautico è uno strumento molto apprezzato da pescatori e subacquei per analizzare i fondali marini, localizzare i pesci o un punto preciso. Anche se non è uno strumento magico e non diventerai un buon pescatore solo con questo attrezzo, un buon ecoscandaglio rende la pesca più facile e massimizza le possibilità di fare buone catture.

Per quanto riguarda la navigazione, un ecoscandaglio può localizzare gli ostacoli. Si tratta di un attrezzo di sicurezza interessante, soprattutto per gestire l'impatto delle maree. Viene utilizzato anche per controllare la profondità dell'acqua per l'ancoraggio della barca. Per individuare la tua barca sulla mappa, ti consigliamo di utilizzare una carta nautica elettronica o cartacea.


Come funziona un ecoscandaglio per barca

Un ecoscandaglio è in grado di misurare le distanze mediante le onde acustiche (ultrasuoni). L'ecoscandaglio invia impulsi elettrici al trasduttore che è immerso. Questo a sua volta invia una serie di onde. Quando un'onda incontra un ostacolo (pesci, rocce, sabbia, alghe, ecc.), invia un'eco al traduttore che verrà trasmessa a sua volta all'ecoscandaglio. La velocità di propagazione del suono in acqua è di circa 1500 m/s contro 340 m/s in aria. Questa velocità di propagazione dell'onda consente diversi scambi di segnali ogni secondo per determinare la profondità dei diversi elementi incontrati dalle onde. A seconda del tempo percorso dall'onda, l'ecoscandaglio può calcolare la profondità.


Quali criteri per scegliere un ecoscandaglio per barca?


La risoluzione dello schermo

La risoluzione dello schermo del tuo ecoscandaglio determina la precisione dell'immagine. Indica il numero di pixel che lo schermo può visualizzare. I pixel verticali influiscono sulla precisione dell'ecoscandaglio poiché riflettono la profondità. Se desideri utilizzare l'ecoscandaglio per i fondali profondi, opta per un ecoscandaglio ad alta definizione (maggiore di 360 pixel). Scegli anche uno schermo abbastanza grande affinché la lettura sia facile e gradevole.


Frequenza e profondità di rilevamento

Le frequenze utilizzate dagli ecoscandagli per i diportisti sono generalmente 50 kHz (bassa frequenza) e 200 kHz (alta frequenza). Gli ecoscandagli professionali utilizzano anche altre frequenze. La frequenza determina la profondità alla quale l'ecoscandaglio sarà in grado di rilevare il fondale. Una frequenza più bassa consente una maggiore profondità di rilevamento, utile in mare. Le alte frequenze saranno adatte per aree poco profonde (per 200 kHz, fino a circa 20 m).


Frequenza e angolo di apertura del raggio

La frequenza non influisce solo sulla profondità di rilevamento, ma anche sull'angolo del raggio. Le alte frequenze producono un raggio stretto, consentendo ricerche più precise. Al contrario, le basse frequenze sono caratterizzate da un angolo di propagazione più ampio ma offrono meno dettagli. Alcuni modelli funzionano con diverse frequenze per ottenere un risultato più affidabile.


Potenza

La potenza del tuo ecoscandaglio influenzerà anche la profondità di rilevamento e la precisione del trasduttore. La potenza sonora è espressa in watt di picco o watt RMS. Potrai confrontare i vari ecoscandagli in watt RMS. In generale, la potenza degli ecoscandagli è compresa tra 300 watt RMS e 1000 watt RMS. Sta a te determinare la potenza di cui hai bisogno in base alla profondità delle tue aree di pesca e navigazione. Conta circa 500 watt RMS per la pesca costiera.


Le diverse tecnologie di ecoscandagli


Tecnologia 2D tradizionale

La tecnologia 2D è l'impostazione predefinita su tutti gli ecoscandagli per barche. Consente il rilevamento verticale sotto forma di coni, più o meno estesi a seconda della frequenza utilizzata.


Tecnologia CHIRP (2D)

Un ecoscandaglio tradizionale funziona con una frequenza fissa, a seconda della profondità dei fondali 50 o 200 kHz. Un ecoscandaglio CHIRP (Compressed High Intensity Radar Pulse) utilizzerà un'ampia gamma di frequenze. Infatti, scandirà continuamente il fondale con frequenze diverse (basse, medie e alte) che consentono di ottenere risultati più dettagliati e più chiari. Per i pescatori, questo aiuta a differenziare i pesci in gruppo. Per questa tecnologia è necessaria una sonda adatta.


Tecnologia 3D

La tecnologia 3D si è gradualmente fatta strada negli ecoscandagli per offrire ancora più funzionalità. Otteniamo immagini che si avvicinano a fotografie monocromatiche rendendo possibile la visualizzazione dei fondali. Esistono due tipi di tecnologie 3D: la vista verticale e la vista laterale.

La vista verticale è spesso denominata con il prefisso "Down" dalle diverse marche di ecoscandagli. Questa vista permette di vedere cosa succede sotto la barca e di identificare i vari elementi sommersi e la natura del fondale con maggiore precisione rispetto a una vista 2D.

La vista laterale, spesso chiamata “Side” o “Struttura” dai diversi marchi, permette di visualizzare cosa sta succedendo ai lati della barca. Ma questa tecnologia, essendo associata alle funzioni GPS, è presente solo sui combinati ECO/GPS. Scopri i GPS nautici su Decathlon!


Scelta e posa del trasduttore

Un altro parametro importante per ottenere risultati soddisfacenti è installare correttamente il trasduttore. In effetti, sarebbe un peccato falsificare i risultati a causa di un’installazione errata! Esistono diversi tipi di trasduttori: trasduttori da attaccare all'interno dello scafo dell'imbarcazione, trasduttori di poppa e trasduttori passanti. Questi ultimi sono più difficili da installare e richiedono la perforazione dello scafo. Per qualsiasi scelta di posizione del trasduttore è necessario limitare le perturbazioni e le turbolenze.

L'attrezzatura più comune per le barche a motore è l'attrezzatura di poppa. Quando lo si posiziona, deve essere posizionato orizzontalmente. È necessario verificare che nulla lo ostruisca e che nulla generi bolle d'acqua che disturberebbero il segnale e causerebbero indicazioni errate e prestazioni scadenti. Scegli il tipo di trasduttore in base al tuo tipo di imbarcazione e alle tue condizioni di utilizzo. Ad esempio, se la tua barca si guasta regolarmente, il montaggio sullo specchio di poppa probabilmente non è la soluzione migliore.


Regolare correttamente il trasduttore

Un ecoscandaglio richiede una buona conoscenza dei vari parametri. Dovrai imparare a interpretare le immagini ottenute. La curva di apprendimento può essere piuttosto lunga, ma necessaria se vuoi capirne il funzionamento e ottenere risultati migliori.


Trova tutti i nostri combinati ECO/GPS su Decathlon!

È un regalo? Offrire la scelta Offri una carta regalo