Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

In montagna, come in molte attività sportive, il casco è fondamentale per proteggere la testa. Bisogno di aiuto per scegliere?

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

Perché indossare un casco?

In arrampicata o alpinismo, ci sono molti motivi per indossare il casco: caduta sassi, urti contro le pareti o anche in caso di caduta al suolo.
Il casco è lì per proteggerti!
È un dispositivo di "sicurezza", motivo per cui la sua vendita è soggetta a certificazione europea: EN 12492.

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

Anatomia di un casco 

Un casco è composto da 3 parti principali, che svolgono tutte un ruolo nella protezione della testa! Se il casco nel suo insieme è progettato per assorbire gli urti, alcune parti hanno un utilizzo molto specifico.

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

Se tutti i caschi offrono la stessa protezione, come capire le differenze?

Come per la maggior parte dei prodotti per l'arrampicata, il peso è il fattore determinante nella differenziazione tra i caschi. La protezione è sempre garantita dalla normativa europea.

Le differenze di peso dipendono molto dal materiale che compone la calotta esterna del casco:
I caschi HARD SHELL sono realizzati con un materiale robusto chiamato ABS (Acrylonitrile Butadiene Styrene), viene utilizzato per caschi di ogni tipo perché resistente a determinati urti che possono forare la calotta e ai graffi. Facile da modellare, equipaggia spesso prodotti a basso costo con una scocca più spessa e più pesante.

I caschi IN-MOLD sono realizzati con un materiale chiamato policarbonato. È un polimero utilizzato in molti oggetti di uso quotidiano.

Infine, i caschi più innovativi si chiamano “IBRIDI”:  la calotta è realizzata in polistirene espanso e una scocca in policarbonato rinforza la protezione sulla parte superiore del cranio. Questo permette di guadagnare ancora più leggerezza senza sacrificare nulla alla protezione.

Riassumiamo e ti guidiamo verso il tuo casco ideale

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

Progressioni su vie più lunghe

Hai bisogno di un casco più leggero e comunque rassicurante, quindi opterai per questo casco
IN-MOLD in policarbonato

Riassumiamo e ti guidiamo verso il tuo casco ideale

Vie di più tiri

cerchi la performance con un casco che si faccia completamente dimenticare: scegli il nostro modello più leggero.

Hai bisogno di un casco per bambini?

Proteggi i tuoi bambini con questo casco avvolgente e divertente!

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

La norma EN 12492 al servizio della tua sicurezza!

Per essere certificati, i caschi devono essere sottoposti a vari test, per quantificare la capacità del casco di ridurre lo shock in caso di caduta di sassi o di chi arrampica.
I test di assorbimento energetico studiano la capacità di assorbimento del casco su tutta la sua superficie: impatto frontale, impatto verticale, impatto posteriore e impatto laterale.
Il test di tenuta verifica il comportamento del casco sulla testa in caso di caduta da davanti a dietro e da dietro in avanti.
Il test di perforazione assicura che una forma conica angolare con una massa di 3 kg che cade da un'altezza di 1 metro non perfori la calotta del casco!Imita la caduta di una pietra sul casco.
Infine, il test della giugulare valida la resistenza del cinturino che passa sotto il mento: non deve deformarsi per più di 25 mm sotto una forza di 50 kg.

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?
Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

La regolazione:un elemento importante per il comfort e la sicurezza

Esistono diversi tipi di regolazioni. 

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

Regolazione a rotella

è molto facile da usare.Basta girare una rotella per stringere o allentare il girotesta. Ha però lo svantaggio di aumentare il peso del casco.

Come scegliere il mio casco per l'arrampicata e l'alpinismo?

Regolazione a fettucce

è meno intuitivo della regolazione a rotella, ma ha il vantaggio di essere molto leggero.

Infine, se dopo aver provato il casco dovessi provare fastidio, verifica di averlo regolato correttamente. Potrebbe essere necessaria regolarlo. Se il fastidio persiste, non esitare a provarne altri. Il casco deve proteggerti ma anche farsi dimenticare, soprattutto perché passerà molte ore sulla tua testa!