CONSEGNA A DOMICILIO STANDARD GRATUITA OLTRE I 40€ DI SPESA - CONSEGNA A DOMICILIO A PARTIRE da 3.99 €

Guide e consigli : Il vocabolario del golf

Guide e consigli
Golf

Torna al catalogo

Il vocabolario del golf

Il golf è uno sport tecnico che necessita di un vocabolario adeguato.

Per questo motivo abbiamo creato un prontuario con le espressioni proprie di questo gioco.

I bastoni/club e il materiale

Di seguito troverete le descrizioni dei vari tipi di bastoni, le loro componenti e i materiali utilizzati.

I differenti tipi di bastoni :

  • DRIVER : il driver (o Legno 1) è il bastone che vi permette di eseguire il tiro di apertura.
  • LEGNI : i legni sono generalmente utilizzati per coprire lunghe distanze. Possono essere usati dal Tee di partenza o direttamente dal fairway.
  • IBRIDI : gli ibridi sono un misto tra un legno e un ferro. Più facili da giocare, rimpiazzano i ferri lunghi (1,2,3) perchè più tolleranti.
  • FERRI : sono i bastoni che permettono di coprire distanze più brevi rispetto ai Legni e di realizzare gli approcci verso i Green. La loro versatilità permette di eseguire ogni tipo di colpo.
  • WEDGE : sono i bastoni generalmente utilizzati per l’uscita dal bunker. Sono indicati per eseguire colpi corti e con parabola molto alta.
  • PUTTER : sono i bastoni indicati per imbucare la palla una volta che questa si trova sul Green.

Le componenti di un bastone :

  • SHAFT: stelo/albero del bastone.
  • GRIP : elemento di aderenza applicato allo shaft che permette di impugnare il bastone.
    Può anche indicare la posizione delle mani sull’impugnatura.
  • FACCIA DEL BASTONE : è la parte della testa del bastone che entra in contatto con la palla.
  • SUOLA : superficie della testa che entra in contatto col terreno durante il colpo.
  • TESTA OVERSIZE: indica una testa del bastone più grande della media.
  • LIE : è l'angolo che si forma tra lo shaft e il terreno.
  • LOFT : è l'apertura della faccia del bastone ripetto alla perpendicolare al terreno.
  • OFFSET: disallineamento della faccia del bastone rispetto allo shaft.
  • INSERTO : l'inserto è un componente che si può aggiungere sulla faccia del bastone per garantire un tocco più dolce sulla palla. Si trova solitamente sul putter.
  • TALLONE : estremità della faccia che si trova a lato dello shaft.
  • TOLLERANZA : un bastone è definito tollerante se la traiettoria che prende la palla rimane ottimale anche quando non viene colpita nel centro.
  • SWEET SPOT: punto di impatto ideale sulla faccia del bastone.
  • PIPETTA : parte della testa del bastone dove si inserisce lo shaft.

Accessori :

  • TEE: piccolo supporto in plastica o in legno che si utilizza per sostenere la palla durante il colpo di apertura.
  • TROLLEY - CARRELLO : strumento utilizzato per trasportare la sacca e gli accessori.
  • ALZA PITCH : strumento che permette di risistemare il segno lasciato dall’impatto della pallina col green.
  • MARCA PALLA : segno che permette di identificare la pallina.
  • COPRITESTA : copertura che si mette sulla testa del bastone per proteggerlo e identificarlo.

Le traiettorie, i colpi, gli effetti

Verranno ora descritte le espressioni utilizzate per i tipi di colpo, le traiettorie e gli effetti.

I colpi :

  • APPROCCIO : colpo eseguito con l’obiettivo di far atterrare la pallina direttamente sul green vicino alla buca.
  • HOLE IN ONE : fare buca in un solo colpo.

Le traiettorie ad effetto :

  • TRAIETTORIA : il percorso che esegue la pallina durante il volo.
  • DRAW : colpo ad effetto con rotazione controllata da destra a sinistra (per i giocatori destrorsi).
  • FADE : colpo ad effetto con rotazione controllata da sinistra a destra (per i giocatori destrorsi).
  • HOOK : colpo ad effetto con rotazione pronunciata da destra a sinistra a fine volo (per i giocatori destrorsi).
  • SLICE : colpo ad effetto con rotazione pronunciata da sinistra a destra a fine volo (per i giocatori destrorsi).
    A differenza di fade e draw, slice e hook sono dolitamente effetti indesiderati causati da un errore del golfista.
  • LOB : traiettoria alta della pallina che le consente di rotolare un po' di più al contatto con il terreno.
  • COLPO A CORRERE : colpo che imprime una traiettoria bassa e permette alla pallina di rotolare verso la buca.
  • SPIN : effetto agente sulla rotazione della pallina.
    Sono quattro i principali tipi di effetto che si possono ricercare: top-spin è quello che fa ruotare la palla in avanti, back-spin è quello che fa ruotare la palla indietro, il side-spin è quello che imprime alla palla una rotazione laterale in senso orario o antiorario.

Il giocatore

Qui di seguito troverete le espressioni per la posizione, il movimento del giocatore e il punteggio di un giocatore.

La posizione e il movimento del giocatore

  • ADRESSE : è la posizione che il giocatore assume quando deve colpire la palla.
  • ALLINEAMENTO : posizione del giocatore rispetto al target che determina la direzione del tiro.
  • STANCE: posizione dei piedi nell’address.
  • SWING: movimento atto a colpire la palla.

I punteggi

Di seguito verranno descritti i punteggi tipici del golf :

  • PAR : numero teorico di colpi eseguibili assegnato ad una buca (o percorso), determinato dalla lunghezza e dalla difficoltà della buca o del percorso.
    Per una buca il Par varia da 3 a 5 mentre per i percorsi solitamente da 70 a 72.
  • HANDICAP: termine utilizzato per valutare il livello di un giocatore dilettante, varia da 0 a 36 e indica il numero di colpi di vantaggio consentiti ai giocatori meno esperti.

Denominazione dei risultati di una buca :

  • BIRDIE : buca chiusa un colpo sotto il par.
  • BOGEY : buca chiusa un colpo sopra il par.
  • DOUBLE-BOGEY : buca chiusa due colpi sopra al par.
  • TRIPLE BOGEY : buca chiusa tre colpi sopra il par.
  • EAGLE : buca chiusa due colpi sotto il par.
  • ALBATROSS : buca chiusa tre colpi sotto il par.