CHE COS'È IL DROP DI UNA SCARPA?

Il «drop» è la differenza di altezza tra la parte posteriore (tallone) e anteriore (avampiede) della scarpa

quest_ce_que_le_drop_dune_chaussure

IL DROP: MA CHE COS'È? 

Il «drop» è la differenza di altezza tra la parte posteriore (tallone) e anteriore (avampiede) della scarpa. Per schematizzare, le scarpe col tacco a spillo avranno un drop altissimo, perché la differenza di altezza tra la parte anteriore e quella posteriore è importante, mentre il drop delle infradito sarà pari a zero. Nel running, il grande pubblico ha iniziato a sentire parlare del concetto di «drop» solo da qualche anno. Si tratta però di un elemento di ideazione fondamentale per tutti gli ingegneri scarpe. La novità è che il drop viene considerato sempre di più al momento di scegliere un paio di scarpe. Questa consapevolezza va di pari passo con l'emergere del minimalismo nel running. Il piede nudo ha un drop a zero, perché il tallone e l'avampiede sono alla stessa altezza, direttamente a contatto con il suolo. Per questo ha preso piede l'idea di un paio di scarpe che permetta al piede di funzionare come la natura l'ha fatto, quindi con un drop a zero. Ma il drop da solo non è un criterio sufficiente per classificare un paio di scarpe come minimalista. Si devono considerare molti aspetti: il peso, l'altezza, la flessibilità, ecc... Va ricordato che oggi il minimalismo tende ad essere soppiantato dalla ricerca della « falcata naturale», che è meno estrema.

 

UN CRITERIO DISCUTIBILE

Il drop di una scarpa non è così assoluto e definitivo come potrebbe sembrare. Infatti non esiste un metodo universale per misurare il drop. Quello più semplice è ancora quello di tagliare la scarpe per la lunghezza e misurare lo spessore della suola. Ma a seconda del punto in cui viene misurato, il risultato può variare. Questo non è da poco se pensiamo che un millimetro di drop in più o in meno ha la sua importanza. Inoltre, di solito il drop viene indicato per una misura standard, il 43. Quindi, per uno stesso modello, il drop della misura 37 sarà inferiore a quello della misura 47. Parlare di pendenza tra tallone e avampiede sarebbe più universale.

 

QUAL È L'INFLUENZA DEL DROP SUL RUNNER?

La differenza di altezza tra la parte anteriore e posteriore delle scarpe non è senza conseguenze sul runner e sulla sua falcata. Al momento non abbiamo però certezze sull'influenza del drop sulle performance o sugli infortuni dei runner. Il drop ha un impatto diretto anche sui muscoli e sui tendini. Con un drop ridotto, il polpaccio e il tendine di Achille si allungano di più. Per questo qualunque cambiamento di drop va fatto molto progressivamente.

 

QUAL È IL DROP DELLE SCARPE KALENJI?

Il drop delle scarpe Kalenji è praticamente sempre di 10mm. Si tratta di un valore medio che rientra nella tendenza del mercato (ad eccezione delle scarpe minimaliste). Questo permette di assicurare le qualità di comfort, di sicurezza, di performance e di durata delle nostre scarpe. Questa scelta deve permettere a tutti i runner di trovare le scarpe adatte per i propri piedi. Un cambiamento del drop non è da escludere, infatti i nostri ingegneri e responsabili prodotto sono estremamente attenti all'evoluzione delle scarpe da running. La scelta del nuovo valore di drop sarà fatta esclusivamente a partire da dati scientifici inconfutabili che permettano di conoscere con precisione l'influenza del drop sul runner, sulla sua falcata e sulla sua salute.