Come si inizia il surfskate? 

Il surfskate, come dice il nome stesso, riproduce le sensazioni del surf sull’asfalto. Il Carve 540 è una tavola molto divertente. La presa richiede un po’ di allenamento ma dopo qualche tentativo si migliora in fretta e ci si diverte! Si può usare liberamente ma anche in Pump Track o Bowl. La squadra Decathlon Skateboarding ha preparato un breve articolo con tutto quel che c’è da sapere per iniziare subito a divertirsi, in sicurezza!

Cruising the street with the carve 540

Qual è la differenza tra uno skate surf e uno normale?

Il longboard da carving (detto anche surfskate o carver) è molto diverso dal normale longboard, soprattutto nel modo di avanzare. Con il longboard da Carving, si avanza “pompando”: cioè si aumenta la velocità andando in piega sulla tavola, senza appoggiare il piede a terra. Inoltre, essendo l’ampiezza dei truck (ossia, la parte in metallo dove sono alloggiate le ruote) più pronunciata, un Longboard da Carving aiuta a ricercare virate tagliate e ad accompagnare di più le curve. Con il surfskate non si cerca la velocità ma una planata fluida. Le sensazioni offerte sono simili a quelle del surf: è infatti possibile imitare alcune acrobazie, come il Cut back o il Bottom turn.

 

carver ride in the streets surf

L’esperienza Carve 540

L’esperienza con il Carve 540 è molto diversa rispetto a quella offerta dal longboard normale o dallo skateboard. Prendi il tempo per abituarti alla tavola anche se sai già andare in skate: la prima cosa da imparare è di rimanere rilassati. Per familiarizzare con il truck morbido, puoi mettere la tavola sull’erba per non farla muovere quando sali; in questo modo, potrai testare la sensibilità. 

Il surfskate può essere fatto ovunque o, quando ci si sente a proprio agio, in uno skatepark o bowl. Per iniziare, ti consiglio di andare su una superficie piana, liscia e poco frequentata (davanti a casa, in un parcheggio, una piazza, un sentiero costiero, ecc.).

goingtosurfwithyourcarver

Posizione del corpo e dei piedi sulla tavola

Per salire sulla tavola mettiamo il piede davanti parallelo alle viti, a distanza di qualche centimetro. Poi, lo metteremo più perpendicolare per trovarci nella posizione giusta. Diamo una leggera spinta a terra con il piede dietro, che poi metteremo sul tail (la coda dello skate, leggermente sollevata). Ci siamo: adesso che abbiamo i due piedi sulla tavola, che si fa? Ricordiamo che l’idea è di avanzare "pompando", ossia usando il peso del corpo con i piedi fissi sulla tavola. Per riuscirci, trasferiremo il peso dalle dita ai talloni e viceversa. Teniamo le gambe flesse e le spalle leggermente aperte. Un po’ come in surf, sarà il piede davanti a dirigere il movimento. Quando ci sentiremo più a nostro agio, potremo aiutarci con il busto e le spalle per eseguire movimenti più ampi, e quindi prendere velocità. Ricordiamo che il "pompaggio" è generato dai movimenti di busto e spalle. Con la testa e lo sguardo puntiamo nella direzione in cui vogliamo andare e facciamo seguire il busto e le spalle.

 

goodpositionontheboardcarve540