Come scegliere l’armadio di sicurezza per le armi?

Per tenere al sicuro le armi, esistono diverse opzioni: armadio di sicurezza o cassaforte, a chiave o a combinazione Che cosa dice la normativa a riguardo? Come fare la scelta giusta? In questo articolo, condividiamo i nostri consigli per tenere le armi in ordine e al sicuro nel modo migliore.

Come scegliere l’armadio di sicurezza per le armi?

#1 La normativa in materia di armadi di sicurezza: alcuni richiami 

Quando si acquista o si detiene un’arma di categoria C, si devono rispettare una serie di condizioni (età, assenza di condanne, ecc.) e fare una dichiarazione presso un professionista. Lo stesso vale per tenere l’arma a domicilio.

Infatti, è vivamente raccomandato tenere l’arma in un armadio di sicurezza o una cassaforte adatti. Per l’esattezza, bisogna smontare e tenere in un luogo separato un elemento che la renda inutilizzabile; in alternativa, servirà un dispositivo capace si impedire il prelievo dell’arma. Le munizioni devono essere conservate separatamente assicurandosi che non siano liberamente accessibili.

In particolare, la norma europea impone anche di fissare il dispositivo di sicurezza a terra o a parete, con due punti di aggancio su uno stesso lato. Da sapere: questa norma è riconosciuta dalle assicurazioni. Per beneficiare quindi della polizza "antieffrazione", ed essere coperti in caso di furto, l’armadio di sicurezza deve essere fissato correttamente.

n° 2 Come scegliere l’armadio di sicurezza

Oltre a scegliere l’armadio di sicurezza in base al numero di armi da custodire, è bene sapere che esistono due sistemi di chiusura: uno meccanico (a chiave) e uno elettronico (a codice, stampa digitale o retina).

Bisogna fare attenzione anche allo spessore dell’acciaio: per rispondere alla norma, deve essere di almeno 3 mm su tutti i lati, e non solo sulla porta.

N° 3 Le nostre garanzie per il rispetto delle norme

Gli armadi di sicurezza SOLOGNAC rispondono alla norma EN 1300 Classe A per le serrature ed EN 14450 S1, che definisce i requisiti, la classe e i metodi di prova della resistenza all’effrazione delle casseforti domestiche. La norma garantisce che la resistenza dell’armadio (acciaio, struttura, serratura, strappo, ecc.) è stata collaudata e testata per rallentare un tentativo di effrazione con strumenti limitati. Attenzione: questa norma è diversa da quella sulle casseforti (norma EN 1143-1).

I nostri armadi di sicurezza sono progettati, testati e prodotti in Europa. La serratura è prodotta in Germania, dove i nostri prodotti vengono inoltre testati e certificati da un laboratorio di riferimento a livello europeo (VdS). Quest’ultimo è uno degli organismi di certificazione più rigorosi in Europa. Controlla, valida e certifica, attraverso una serie di test all’effrazione, la conformità dell’armadio di sicurezza alla norma EN 14450. Questo organismo certificatore è riconosciuto a livello europeo (come A2P, per esempio) presso gli assicuratori.

Infine, devi sapere che la serratura dei nostri armadi di sicurezza è conforme alla norma EN 1300 classe A, la quale definisce la classe delle serrature ad alta sicurezza in base alla resistenza all’effrazione (acciaio fuso ad alta precisione, 280.000 combinazioni possibili per la chiave, serratura a 3 punti). Attenzione: le chiavi non sono riproducibili.

comparatore di armadi di sicurezza