COME SCEGLIERE LA PALLA DA PALLAMANO?

La palla è fondamentale per avere un equipaggiamento da pallamano completo. Per questo Philippe Schaaf, responsabile prodotto palle ATORKA, ci svela i suoi consigli per trovare quella adatta.

palle pallamano

DI SOLITO I GIOCATORI DI PALLAMANO TESSERATI USANO LE PALLE FORNITE DALLE LORO ASSOCIAZIONI, MA PUÒ ANCHE CAPITARE CHE SPETTI AI GIOCATORI PROCURARSI LA PALLA. INOLTRE, SE TI PIACE GIOCARE A PALLAMANO CON GLI AMICI NEI WEEKEND TROVARE LA PALLA GIUSTA DIVENTA INDISPENSABILE PER COMPLETARE IL TUO EQUIPAGGIAMENTO DA PALLAMANO.

TAGLIA DELLE PALLE DA PALLAMANO

TAGLIA 00
Questa palla è adatta per i bambini con meno di 8 anni.

TAGLIA 01 
Una palla di questa taglia è adatta per le squadre maschili junior fino ai 12 anni e femminili junior fino ai 14 anni. È caratterizzata da una circonferenza da 50 a 52 cm ed ha un peso compreso tra 290 e 330 grammi.

TAGLIA 02 
Questa palla misura tra 54 e 56 cm di circonferenza e pesa tra 325 e 375 grammi. Viene usata dalle squadre femminili a partire dai 14 anni e dalle squadre maschili dai 12 ai 16 anni. 

TAGLIA 03 
È la taglia indicata per le squadre maschili adulte. Questa palla ha una circonferenza da 58 a 60 cm ed ha un peso compreso tra 425 e 475 grammi.

Come scegliere la palla da pallamano?

QUALE PALLA PER QUALE LIVELLO?

Oltre che dalla taglia, la scelta della palla dipende anche e soprattutto dal livello di gioco. Con "livello" si intendono la frequenza degli allenamenti e delle partite e la loro intensità. Un giocatore principiante non gioca a palla mano nello stesso modo di uno esperto. Incredibile, no?

Livello principiante: 1 allenamento / 1 partita alla settimana

La maggior parte dei giocatori inizia a giocare a pallamano da piccoli (ci sono anche degli adulti, ma sono rari). Quindi le palle vengono sviluppate a partire da questo dato. Per i più giovani sono raccomandate le palle in schiuma. Più leggere, permettono di curare i movimenti (passaggi, tiri, ricezioni) senza rischiare movimenti sbagliati. La schiuma permette anche di evitare qualche piccolo bozzo: un passaggio mancato, una ricezione con la testa e via con i cerotti degli eroi! 

Crescendo, i bambini vogliono fare come i grandi. Allora possono usare una palla soft. Sempre leggera ma cucita a mano, permette di perfezionare la qualità dei passaggi e incassa meglio i tiri più potenti. Eh sì, con l'età i bambini aumentano la sicurezza, la tecnicità e vogliono fare come i grandi. Questo vuol dire anche spedire dei missili in porta.

Livello intermedio: 2-3 allenamenti / 1 partita alla settimana

I giocatori di livello intermedio devono prendere in considerazione diversi criteri quando scelgono la palla. Le traiettorie dei passaggi, la potenza dei tiri, la ricezione della palla sono movimenti che padroneggiano e ripetono. Ad esempio la pressione deve sempre essere 0,3 bar. 

Anche il materiale utilizzato, il tipo di cucitura e la camera d'aria rientrano tra i criteri di scelta. Niene panico, non serve essere ingegneri per capire. Le palle per i giocatori di livello intermedio sono disponibili in tre taglie (1, 2, 3). Le cuciture non sono visibili sulle palle ibride (cucite a macchina) e queste ultime sono piacevoli al tatto. Anche la carcassa, più morbida e con un assorbimento migliore degli impatti, compare tra i punti forti. Anche se non sono ideate per essere usate senza resina, la loro produzione permette una buona presa anche senza colla. 

Livello esperto: + 3 allenamenti / 1 partita alla settimana

Le palle per i giocatori di livello esperto di fatto sono delle palle per giocatori di livello intermedio migliorate. La frequenza degli allenamenti e delle partite mette a dura prova le palle. E gli esperti hanno anche un gioco più intenso, tiri più potenti. Quando la palla colpisce violentemente un palo, è meglio che sia solida.

Quindi le palle per i giocatori esperti sono cucite a mano, per una resistenza maggiore. La camera d'aria è diversa, per assorbire meglio gli impatti e, soprattutto, per mantenere un buon livello di pressione. 

CON LA RESINA O SENZA LA RESINA?

Chi calca i parquet di pallamano conosce la problematica della resina. Per chi non lo sapesse, la resina è una specie di colla che i giocatori mettono sulle mani. Permette di afferrare meglio la palla e di imprimerle degli effetti.

Problema: la colla assorbe tutto lo sporco e la polvere della palestra e lascia dei segni neri per terra. Quindi a volte in certi luoghi la resina è vietata, fatto che incide sulla qualità del gioco di alcuni giocatori di pallamano.

Per risolvere questo problema, sono in fase di sviluppo alcune nuove palle "senza resina”. La promessa è questa: avere una presa paragonabile ad una palla classica con la resina ma senza sporcare i parquet. Per il momento queste palle non sono ancora in commercio, ma gli ingegneri ci stanno lavorando.

Anche se gli enti internazionali incoraggiano lo sviluppo di queste palle, per il momento non hanno ancora fornito nessuna indicazione. Nelle grandi competizioni internazionali, i giocatori usano sempre la resina. Beh, i campi sono stati creati per l'occasione.

resina-pallamano