COME SCEGLIERE UN PALLONE DA PALLAVOLO

La scelta del pallone da pallavolo va fatta in funzione di diversi criteri: tocco di palla, resistenza, qualità del rimbalzo, leggerezza e stabilità in aria.

COME SCEGLIERE UN PALLONE DA PALLAVOLO

È difficile parlare di pallavolo senza parlare del pallone, tuttavia non è sempre facile trovare il proprio. Ogni pallone ha le sue specificità per soddisfare ogni livello di pratica e non va scelto alla leggera. Un po' di tempo e qualche criterio da tenere in considerazione ti aiuteranno a trovare quello adatto a te. Segui il consiglio!

SCEGLI IL PALLONE IN BASE AL LIVELLO DI PRATICA

Partiamo dal concetto che, contrariamente ad altri sport di squadra, i palloni da pallavolo hanno tutti praticamente la stessa taglia. Quindi è prima di tutto il livello di gioco che stabilisce il tipo di pallone.

Quando dicevo che hanno quasi tutti la stessa taglia intendevo che in allenamento si possono trovare palloni di taglia 4 con diametro compreso tra 18 e 20 centimetri, ma in partita si usa obbligatoriamente un pallone di taglia 5 (ufficiale), con diametro compreso tra 20 e 22 centimetri.

Principiante, intermedio o esperto: scopri le caratteristiche di ogni pallone adatto alla tua pratica!

COME SCEGLIERE UN PALLONE DA PALLAVOLO

GIOCATORE PRINCIPIANTE

Se stai imparando i primi gesti tecnici della pallavolo, opta per un pallone in schiuma. La sua leggerezza e il suo tocco di palla ti permetteranno di facilitare la scoperta di questo sport.
Iniziare a giocare a pallavolo significa mettere a dura prova gli avambracci che saranno in costante contatto con la palla. Anche per questo un pallone con un rivestimento in schiuma morbida risulterà più efficace. Inoltre, l'utilizzo dei manicotti da pallavolo può aiutare a rendere più piacevole il contatto con il pallone.

COME SCEGLIERE UN PALLONE DA PALLAVOLO

GIOCATORE REGOLARE

Se giochi a pallavolo regolarmente (almeno due volte a settimana), avrai bisogno di un pallone in cuoio sintetico per una maggiore resistenza. Il suo tocco di palla, sicuramente più duro, migliorerà il tuo gioco, non ti promettiamo punti ad ogni attacco, ma una traiettoria nettamente migliore si!

COME SCEGLIERE UN PALLONE DA PALLAVOLO

GIOCATORE ESPERTO

Pratichi pallavolo in un club, ti alleni regolarmente (almeno 3 allenamenti a settimana) e giochi partite con la tua squadra? La pelle sintetica in microfibra è fatta per te! Stiamo parlando di una palla con una superficie a fossette per una traiettoria ideale e una precisione degna del tuo livello di pratica. Ma sì, quei buchi che possiamo sentire sui nostri palloni!

Lo sapevate ? La traiettoria della palla e la sua precisione sono due caratteristiche mantenute per i palloni approvati dalle federazioni di pallavolo (ad esempio la FIVB: federazione internazionale di pallavolo).

NON DIMENTICARE DI TENERE IN CONSIDERAZIONE LA TUA ETÀ  

Eh sì, anche se i palloni hanno la stessa taglia non hanno lo stesso peso... Niente panico, capire come funziona è un gioco da ragazzi. Il peso è sempre indicato sui palloni. Ecco la spiegazione!

I bambini che giocano a pallavolo sono quelli più coinvolti da questo criterio. La Federazione Francese di Pallavolo stabilisce tre pesi ufficiali.

1) I bambini dai 6 ai 9 anni hanno bisogno di un pallone con peso compreso tra 200 e 220 grammi.

2) Dai 10 ai 14 anni si passa ad un peso compreso tra 230 e 250 grammi.

3) Infine, più tradizionalmente, a partire dai 15 anni si usa un pallone con peso ufficiale, tra 260 e 280 grammi.

Ovviamente tutti questi elementi non tengono in considerazione il gonfiaggio del pallone, altro elemento chiave per giocare bene. Niente aria, niente gioco! Non si dice di arrivare a coccolare il pallone, ma prendersene cura passa attraverso un buon gonfiaggio, compreso tra 294 e 318 millibar.

DI QUALE MATERIALE SI COMPONE IL VOSTRO PALLONE?

Schiuma, poliuretano, cuoio sintetico, tutti componenti e parole a volte complicati che ti accompagneranno nella pratica. Ti spieghiamo tutto!

- Pallavolisti principianti, i palloni da pallavolo con uno strato in schiuma molto morbida sono l'ideale per voi. Perché? Iniziare a giocare a pallavolo significa soprattutto surriscaldare gli avambracci a contatto con il pallone. Il che equivale a dire che un pallone con rivestimento in schiuma sarà molto apprezzato dal corpo. E magari usare anche dei manicotti da pallavolo, per non temere assolutamente più il contatto con il pallone.

- Pallavolisti di livello intermedio, il cuoio sintetico è fatto per voi. Il tocco di palla, sicuramente più duro, aiuterà a perfezionare il gioco. Non ti promettiamo delle schiacciate ad ogni attacco, ma una traiettoria decisamente migliore!

- Pallavolisti esperti, per voi cuoio sintetico e microfibra. Cos'è? Parliamo di un pallone con superficie alveolata per una traiettoria ideale e una precisione degna del tuo livello di pratica. Ma sì, quei forellini che si possono sentire sui palloni!

Ecco, hai tutte le carte in mano per trovare il pallone da pallavolo adatto a te! Attenzione, per il beach-volley le cose non sono esattamente uguali, seguici se vuoi saperne un po' di più.

COME SCEGLIERE UN PALLONE DA PALLAVOLO
COME SCEGLIERE UN PALLONE DA PALLAVOLO

PAULINE

Il mio consiglio da aspirante pallavolista:

"Non è sempre immediato scegliere il pallone da pallavolo, ma ogni praticante ha il suo pallone. Nessun dubbio a riguardo, oggi le mie braccia mi ringraziano per avere iniziato con un pallone adatto per il mio tipo di pratica!"